AGLI PNEUMATICI DEL TUO TRATTORE CHIEDI IL MASSIMO, SEMPRE.

CARICATORE FRONTALE: UNO STRUMENTO IMPORTANTE DA CONOSCERE BENE
15 Maggio 2024

Indice dei contenuti:

  1. Un “accessorio” di estrema importanza
  2. Le caratteristiche degli pneumatici per trattori
  3. Come gestire al meglio i propri pneumatici per trattore

Un “accessorio” di estrema importanza

Così come si dedica massima attenzione agli pneumatici delle automobili, anche a quelli dei nostri trattori occorre dedicare tempo e impegno.   La gestione degli pneumatici del trattore è di essenziale importanza e tutte le azioni da compiere dovrebbero essere rivolte all’obiettivo di ottimizzare il loro utilizzo, allungare al massimo la loro durata e ridurre il più possibile i consumi.   L’utilizzo corretto della macchina e degli pneumatici, infatti, associato a regolari manutenzioni, può tradursi in importanti risparmi.

Le caratteristiche degli pneumatici per trattori

La prima caratteristica distintiva degli pneumatici da trattore è la capacità di carico, che è direttamente proporzionale alla loro larghezza. La capacità è legata al volume d’aria contenuto nello pneumatico: quindi una maggiore dimensione significa la possibilità di impiegare attrezzi più larghi e pesanti. Altra tipica caratteristica è l’esistenza della tipologia di pneumatici IF (Improved Flexion) o VF (Very High Flexion). Questi pneumatici si differenziano dagli altri in quanto hanno fianchi flessibili che, in caso di carico pesante, si flettono maggiormente, aumentando l’impronta a terra. Questo permette che il peso della macchina e degli attrezzi venga meglio distribuito, evitando l’eccessiva compattazione del terreno. Infine, è importante conoscere altri elementi fondamentali come le indicazioni delle dimensioni dello pneumatico. Sullo stesso, è indicata una serie di numeri e di lettere come, per esempio “600/65R28” Il primo numero si riferisce alla larghezza dello pneumatico in millimetri. Il secondo numero si riferisce all’altezza del fianco, in percentuale rispetto alla larghezza. Infine, la lettera R indica che lo pneumatico è di tipologia “Radiale” e il numero che segue rappresenta il diametro in pollici del cerchio.

 

Come gestire al meglio i propri pneumatici per trattore

Come per lo stesso trattore, anche una corretta gestione degli pneumatici consente di allungarne considerevolmente la durata nel tempo e di conseguenza, di far fruttare per intero l’investimento sostenuto.   Per cominciare, una regola generale è quella di moderare la velocità durante la guida su strada, più abrasiva del terreno dei campi, così come di accelerare senza strappi. Questo piccolo accorgimento può ridurre di molto l’usura dello pneumatico.   La gestione più importante poi va condotta sulla pressione degli pneumatici. Innanzitutto, va detto che non esiste un livello di pressione adeguato a qualsiasi tipo di superficie: a seconda del tipo di terreno su cui ci si muove, la pressione delle gomme va regolata di conseguenza. Nei percorsi su asfalto generalmente è più indicata una pressione maggiore, in modo da non rovinare eccessivamente il battistrada, o danneggiare la parte interna muovendosi su una superficie dura e abrasiva.   Al contrario, di norma, la pressione va ridotta quando il trattore si muove nei campi. Questo perché una gomma molto gonfia ha una superfice di contatto al suolo ridotta, quindi minore capacità di trazione, maggiore resistenza al rotolamento e più alto rischio di slittamento. Tutto ciò porta ad una maggior compattazione del terreno, condizione molto penalizzante per i raccolti e la produttività del campo.   Un’altra accortezza importante per un’ottimale gestione degli pneumatici non riguarda le gomme stesse bensì i carichi trasportati. Quando possibile, è meglio ridurre i carichi e distribuirli meglio in modo che gravino uniformemente su tutti e 4 gli pneumatici: questo permette un’usura omogenea. Inoltre, risulta molto utile invertire la posizione degli pneumatici, soprattutto se si nota che quelli di un lato si stanno consumando più velocemente rispetto a quelli di un altro lato.   Questi sono solo alcuni dei consigli da tenere a mente per gestire al meglio gli pneumatici del proprio trattore. Landini può aiutare in questo, grazie al nostro servizio di assistenza, ricambi e supporto tecnico!   Infine per i trattori Landini di alta potenza, come la Serie 7, in ottica di efficienza ed efficacia nel passaggio dalla strada al campo, s’inserisce un’opzione estremamente utile: il sistema EazyGrip di gonfiaggio da remoto degli pneumatici, comodamente azionabile dal Data Screen Manager. Questa soluzione regola la pressione desiderata arrestandosi automaticamente al raggiungimento del livello pre-impostato, riducendo la compattazione del terreno, i consumi di carburante, l’usura degli pneumatici ed ottimizzando quindi la produttività del suolo.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi